Open Data Day | Napoli fa rete con Lecce e Palermo sui dati aperti: un hub sulla mobilità?

La sala PAN, al piano terra del Palazzo delle Arti di Napoli, è in grado di ospitare poco più di ottanta persone sedute. Il 5 marzo per l’International Open Data Day in quella sala erano disponibili solo posti in piedi.
L’idea di organizzare la giornata è nata da un felice incontro con l’assessore alla Mobilità del Comune di Napoli, Mario Calabrese, coinvolto nella giornata ci restituisce l’idea degli Open Data «come una cura di fosforo per l’innovazione». A lui ho chiesto di rendere disponibili “a tutti” i dati sulla mobilità che vengono prodotti per piattaforme private (Google transit, Moovit e altri). Pochi giorni dopo quell’incontro online, l’assessore  mi convoca offline, mi sgrida garbatamente e poi non solo fa pubblicare i dati sulla sezione Open Data del Comune di Napoli, ma chiede ad altri gestori del trasporto pubblico (come Trenitalia e Eav della Regione Campania) di fare altrettanto.
COSI’ E’ INIZIATA LA STORIA
Il gruppo Open Data Campania era stato[…]

Powered by WPeMatico

Open Data Day | Napoli fa rete con Lecce e Palermo sui dati aperti: un hub sulla mobilità?
Torna su