Il valore del brand è sempre meno rilevante


Chi investe in acquisizioni di aziende o di parte di esse attraverso quote azionarie si attende che queste ripaghino con gli interessi il suo investimento. Nel fare questo, ogni operatore di questo mercato, ha metodi di valutazione che gli consentono di cercare l’investimento dove c’è una reale prospettiva di guadagno. Nei decenni passati era il nome del brand (oppure i marchi di sua proprietà) a stabilire una parte del valore e della sicurezza sull’investimento e le aziende venivano acquistate anche sulla base di questo prezioso elemento.
Questa prassi è cambiata negli ultimi 10 anni. Lo evidenzia lo studio ‘Brand Britain’ di Markables, che racconta come nel 2005 il valore del marchio, nelle acquisizioni aziendali, incidesse nel 25% del valore totale dell’impresa. Già nel 2014 questo valore era sceso al 13% del valore totale dell’azienda. Contestualmente, nello stesso periodo, un altro fattore è cresciuto moltissimo, “il valore del rapporto con il cliente”, che si assesta[…]

Powered by WPeMatico

Il valore del brand è sempre meno rilevante
Torna su